ISOLA EDIPO – Tanti futuri possibili

ISOLA EDIPO – Tanti futuri possibili

In occasione della 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

EDIPO RE

in collaborazione con

GIORNATE DEGLI AUTORI

con il patrocinio di

REGIONE VENETO, COMUNE DI VENEZIA FILM COMMISSION VENETO, UNIVERSITÀ DI CA FOSCARI, RETE INTERNAZIONALE DELL’ECONOMIA SOCIALE

con la media partnership di
MYMOVIES,

con la partecipazione di
JollyPack,

presenta

 

ISOLA EDIPO – Tanti futuri possibili

28 agosto / 10 settembre

La rassegna è accompagnata dall’annuale offerta enogastronomica che raccoglie prodotti del territorio e a chilometro etico.
La partecipazione alle proiezioni in Sala Laguna è ad invito previa registrazione e verifica dei posti disponibili.

 

Torna, in occasione della 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Isola Edipo, la rassegna dedicata a cinema, arti e attualità all’insegna dei diritti e della sostenibilità, che nel corso degli ultimi 6 anni, attraverso la creazione di un’articolazione di luoghi d’incontro, proiezione e dibattito, ha dato vita al centro del cuore off del Festival del Cinema di Venezia.

Vocazione di Isola Edipo sin dalla sua prima edizione è stata quella di creare continui cortocircuiti tra le arti attorno al cinema. Ed è proprio a tale cortocircuito e alla sua capacità di muovere l’orizzonte oltre i propri confini, che è dedicata questa edizione. In cima alla vetta di un’epoca segnata dalla pandemia, dall’esplosione di un conflitto mondiale e dalla progressiva desertificazione dei mari e delle terre, Isola Edipo lancia i dadi delle arti, strumenti capaci di immaginare l’altrove, per spingere tutte e tutti a immaginare tanti altri futuri possibili.

Diffusa tra la riva di Corinto, la Sala Laguna e l’imbarcazione EdipoRe, promossa dalla Edipo Re Impresa Sociale di Sibylle Righetti e Enrico Vianello, sotto la direzione artistica di Silvia Jop, Isola Edipo ogni anno raccoglie attorno a sé una rosa di partnership e collaborazioni in continua crescita. Assieme alla consolidata relazione con le Giornate Degli Autori, con cui Isola Edipo cura la programmazione delle attività in Sala Laguna e al centro della quale si susseguono le grandi serate dedicate alle Notti Veneziane, selezione di anteprime mondiali che ritraggono le mille direzioni che caratterizzano il cinema italiano d’autore contemporaneo, e a MYmovies, dal primo anno accanto a Isola Edipo nella comunicazione, a partire da quest’anno Isola Edipo accoglierà all’interno dei propri spazi e della propria programmazione Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris, Misia Films con Galeries Lafayette Isola Edipo a partire da quest’anno inoltre amplierà le proprie attività di programmazione legate alla riflessione sulle differenze grazie alla partecipazione di The Fem League.

Al cuore dell’edizione i tre appuntamenti appuntamenti annuali:

 

· Premio per l’Inclusione Edipo Re, premio collaterale ufficiale alla Mostra del Cinema. Quest’anno in giuria la scrittrice finalista premio Campiello Elena Stancanelli, la cantautrice musicista Chiara Civello, l’attore di cinema e teatro Filippo Timi.

Il premio viene attribuito a un film tra 12 titoli, selezionati dalla direzione artistica, provenienti da 4 con concorso nell’edizione corrente della Mostra del Cinema di Venezia: Concorso Internazionale, Orizzonti, Settimana Internazionale della Critica e Giornate degli Autori. Il premio, viene conferito a quei film e documentari capaci di riprodurre, diffondere e tutelare realtà e pratiche inclusive con uno sguardo sensibile e consapevole per ridurre il numero di coloro che sono a rischio di espulsione dal lavoro, dalla formazione, dalle comunità o che potrebbero vedersi negato o affievolito il diritto alla cittadinanza attiva.

 

· La finestra di approfondimento dedicata a “Cinema dell’Inclusione tra visione e formazione”, promossa da Isola Edipo e Giornate degli Autori, quest’anno in collaborazione con Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris, e dedicata all’opera del grandissimo regista armeno Artavazd Pelechian (5 settembre).

L’approfondimento è rivolto a una figura che nel panorama cinematografico mondiale si è distinta nel corso della sua carriera per un approccio fortemente inclusivo e attento all’alterità come spazio di sviluppo di uno sguardo nuovo e aperto alle diversità. L’evento consiste nella proiezione di uno dei film più rilevanti del/della/dei registi premiati e in una masterclass rivolta a un pubblico eterogeneo.

 

· Le Notti Veneziane: spazio off di visioni in anteprima mondiale realizzato dalle Giornate degli Autori in accordo con Isola Edipo dedicate al cinema italiano.

Obiettivo della selezione è quello di contribuire a restituire una visione complessa e composita del panorama cinematografico italiano contemporaneo, al fine di restituirne una rappresentazione multiforme, creando sinergie tra visioni più classiche e visioni più sperimentali, tra percorsi produttivi più classici e percorsi produttivi più indipendenti.

 

A costellare i tre appuntamenti annuali al cuore della rassegna, alcuni eventi speciali all’interno dei quali si sostanzia il rapporto tra il cinema e le arti:

 

· Una Vela: presentazione di un’opera-vela realizzata in occasione dei 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini dall’artista Emilio Isgrò
(31 agosto)
.

L’opera nasce grazie alla collaborazione con The Venice Venice Hotel. Un’opera interamente realizzata dall’artista per celebrare uno degli intellettuali italiani più straordinari e controversi del Novecento a bordo dell’imbarcazione che lo stesso Pasolini a lungo frequentò con gli amici di una vita.

 

· Notti Bianche: un progetto promosso da Galeries Lafayette e Misia Films nato per creare un ponte tra l’arte propriamente detta ed il cinema.

Les Galeries mettono a disposizione il luogo e ne lasciano completa libertà all’interno. Spazi di giorni invasi da migliaia di persone, di notte, vuoti e silenziosi, ispirano un immaginario fantasmagorico. Gli artisti prescelti sono liberi di perseguire la loro visione in totale libertà. L’appuntamento prevede la proiezione di 4 cortometraggi in anteprima mondiale
(7 settembre).

 

· Scopate Sentimentali – esercizi di sparizione uno spettacolo di e con Filippo Timi, Rodrigo D’Erasmo e Mario Conte dedicato a Pier Paolo Pasolini
(8 settembre)
.

L’idea nasce da una chiamata di Vasco Brondi in qualità di direttore artistico della rassegna “Una disperata vitalità – Conversazioni con Pier Paolo Pasolini” che si terrà il 27 e 28 maggio a Palazzo Te a Mantova dedicata per l’appunto a PPP. Vasco ha chiesto a Rodrigo e Filippo se avessero voglia di preparare qualcosa insieme. E quello che inizialmente sembrava potesse essere un reading di testi pasoliniani letti da Filippo e musicati da Rodrigo, ben presto ha iniziato a prendere vita e diventare un vero e proprio spettacolo inedito con testi originali di Timi e musiche di D’Erasmo e Mario Conte, che nel frattempo Rodrigo ha deciso di coinvolgere per ampliare le possibilità espressive, timbriche e armoniche del trattamento musicale.

 

· Far Away: un concerto che racconta la nuova avventura discografica con Warner Music Italy registrata in barca a vela per il grande sassofonista e compositore Emanuele Cisi insieme al celebre scrittore, attore e regista Filippo Timi. In navigazione insieme a Emanuele Cisi e Filippo Timi, tre eccellenti musicisti: la chitarrista Eleonora Strino, impegnata anche alla voce, il bassista Marco Micheli e il batterista Enzo Zirilli
(10 settembre).

Musica, parole e suoni della natura per raccontare il senso della lontananza fisica, esistenziale, nelle relazioni. Il primo singolo, una speciale versione del celebre successo di Christopher Cross “Sailing”, anticipa l’uscita del disco “FarAway” che avverrà il 9 settembre.

 

Scarica qui la locandina.